Skip to content

Wasted resources for the 21st century economy in Limburg

landfill
The thesis project is located in the Kempen Region, Province of Limburg (northwest Flanders , Belgium), it includes the territories of Hasselt and Genk where, during the twentieth century, have followed different phenomena of industrialization that led to an over infrastructure and urbanization of the landscape. The region was characterized by a non- fertile land , the construction of canals made the land more hospitable to the creation of residential areas. Limburg was a poor of resources and sparsely populated area.

During the ‘800 the government decided to take advantage of the area in order to locate the ” waste ” from the towns. Prisons , heavy industry , landfills were the first elements that have marked this territory. During the century the territory suffered a progressive infrastructure colonization, began with the construction of canals and continued with the construction of railway, highway and a growing number of local and provincial roads. The coal mines in the first half of ‘900 and the automotive industry Ford until 2014 were the economies that have driven the development of this area. The closure of these has left an important legacy in the area: spacious brownfield, infrastructure links to industrial areas (coal track , railroad built to connect the mines located in the area). The territory has the characteristics of urban sprawl, as stressed by the impacts of infrastructure and landscape elements. The landscape has to face with these elements and with an increase of Belgian population in the following years. As this territory is highly urbanized, how can we deal with a space where the residential and industrial borders are close to each other? The issues that are raised concerning how to live in these contexts, in which the housing policies of the previous years have enabled to develop widespread urbanization.

 

Risorse sprecate per l’economia del 21 ° secolo a Limburg

Il progetto di tesi è localizzato nell’area della Kempen Region, provincia del Limburg (a nord ovest del territorio delle Fiandre, Belgio), comprende i territori di Hasselt e Genk dove, nel corso del XX secolo, si sono susseguiti fenomeni di industrializzazione differenti che hanno portato ad una massiccia presenza di infrastrutture e ad un inurbamento del paesaggio. La regione era caratterizzata da un territorio non fertile, la realizzazione di canali ha reso il suolo più ospitale per la nascita di insediamenti abitati. Il Limburg era un’area povera di risorse e scarsamente abitata, nel corso dell’800 il governo decise di sfruttare la zona per localizzarvi lo “scarto” proveniente dalle città. Istituti penitenziari, industria pesante, discariche sono stati i primi elementi che hanno segnato questo territorio. Nel corso del secolo il territorio ha subito una progressiva aumento di infrastrutture iniziata con la costruzione dei canali e proseguita con la realizzazione di ferrovia, autostrada e un crescente numero di strade provinciali e locali. Le miniere di carbone nella prima metà del’900 e l’industria automobilistica Ford fino al 2014 sono state le economie che hanno guidato lo sviluppo di quest’area. La chiusura di queste hanno lasciato un’eredità importante sul territorio: ampi spazi industriali dismessi, infrastrutture di collegamento alle aree industriali. Il territorio è caratterizzato da una dispersione urbana, come viene evidenziato dagli elementi infrastrutturali e paesaggistici presenti, e dovrà affrontare un incremento di popolazione nei prossimi decenni. Essendo questo territorio fortemente urbanizzato, come possiamo ripensare uno spazio in cui i confini residenziali e industriali sono vicini gli uni agli altri? Le questioni che vengono sollevate riguardano come vivere in questi contesti in cui le politiche abitative degli anni precedenti hanno permesso di sviluppare un’ urbanizzazione diffusa.

 

Marina Fochi

Tesi di Laurea Magistrale in Architettura Costruzione Città, Politecnico di Torino.

WP_20151022_09_43_02_Pro

IMG_3756

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Immagine 1: Localizzazione delle aree minerarie, industriali e di quelle relative allo smaltimento rifiuti.

Foto 1: Discarica Remo si occupa dello smaltimento di rifiuti domestici e industriali.

Foto 2: Stabilimento della Ford a Genk, chiuso a fine 2014.

Foto 3: Tracciato ferroviario, oggi in gran parte dismesso, che connetteva i diversi siti minerari.

Advertisements
No comments yet

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: