Skip to content

Diverse velocità (D.U. Plein Air, A.A. 2010-2011)

L’attenzione del progetto si è concentrata su quei luoghi, legati alle infrastrutture della mobilità, nei quali si incrociano e si sovrappongono percorsi a diverse velocità. In questi luoghi già oggi è possibile osservare attrezzature (spesso tra loro eterogenee) che reggono qualche forma di condivisione, più o meno occasionale: il distributore, il supermercato, i campi sportivi. Una tale stratificazione è stata considerata come un carattere di pregio.

La strategia di progetto è orientata a potenziare la stratificazione, creando dispositivi che siano allo stesso tempo cose diverse: nodi di scambio tra mezzi di trasporto differenti (l’auto, il tram, il bike sharing), punti di accesso a potenziali spazi pubblici (come il parco lungo la Stura), luoghi di aggregazione di attrezzature (il pub, il centro sportivo, la biblioteca).

/////

INDAGINE FOTOGRAFICA: Contatti in rete

Il flusso veloce entrando in città è catturato dalle grandi insegne. Man mano che ci si avvicina queste prendono forma e il flusso le investe e le percorre.Due mondi: uno artificiale, l’Auchan, e uno reale, la strada. Il primo raggiungibile con un mezzo di trasporto e accessibile spingendone un altro. È in questo spazio simulato che percorsi, insegne e negozi sono vincolanti. Il secondo sconfinato ti permette di attraversarlo più spontaneamente.
Auto, tram, biciclette, carrelli, borse della spesa e piedi sono i protagonisti di questi percorsi. Singolarmente o a gruppi procedono parallelamente o si incrociano, si fermano o sostano in modo ritmato sia nel tempo che nello spazio. Il flusso talvolta si appropria di spazi non progettati per quella funzione. Spesso è in questa condizione che avviene la simultaneità: uno scenario entro il quale si muovono i diversi mezzi, che si trasforma a seconda delle necessità, degli orari e dei giorni della settimana.
Ad infittire questa complessa rete ci sono le insegne, i cartelloni pubblicitari, i cartelli stradali e l’illuminazione che indicano dei luoghi e con loro i percorsi per raggiungerli.
Inevitabilmente attorno a questo denso flusso si generano occasioni di scambio e condivisione

Progetto e fotografie di: Campane Maria Klara, Guglielmi Paolo, Prearo Chiara
Design unit: Plein air, Corso di Laurea Magistrale Architettura Costruzione Città della I Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino

Advertisements
No comments yet

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: